Tag

, , ,

Che le cose spesso, troppo spesso, non vanno come vorremmo e che ci sembra che tutto congiuri contro di noi oppure che il destino ci è avverso, o non so che altro… Diciamo troppe volte che non è colpa nostra, che sono coincidenze negative, che è un brutto periodo, e non so che altro… Diciamo che è sempre per un qualcosa di estraneo a noi, qualcosa di esterno, qualcosa di indiscutibilmente impossibilmente prevedibile.

Allora dovremmo anche dire che la maggior parte delle volte è proprio colpa nostra, colpa dell’incapacità di prendere una decisione lasciando che la vita proceda in un limbo di giorni vuoti. Dovremmo dire che non c’è altro fautore della nostra sorte che noi stessi, che siamo noi il centro del nostro destino e che le spiegazioni ci sono, eccome se ci sono, e sono tutte dentro di noi anche se non le sentiamo.

Ci sono, eccome se ci sono e se anche le vediamo le evitiamo, le aggiriamo quando non sono la via più facile e meno dispendiosa di energie, le saltiamo come un ostacolo, le scartiamo come un paletto da slalom.

Ci sono, eccome se ci sono e quindi?

Quindi niente, anche oggi ho dato fiato ad un pensiero inconcludente, ho gonfiato il palloncino e invece di farlo scoppiare l’ho lasciato lentamente sgonfiare, tutto qui.

Serve a qualcuno questa operazione “grido in silenzio”?

Si, a me, che poi riesco a passare oltre, che si parli di piccole cose o di grandi cose.

E per fortuna che ieri mi sono divertita… altrimenti era anche peggio 😛

Mandi

a_panda_piace___il_nodo_gordiano_1750

(immagine “pescata” in rete)

P.S.

Io sono ancora nella fase di “tiro”!

Annunci