Tag

Non sono una che si tira a fino se non nelle occasioni in cui è d’obbligo e anche in quelle mi riesce difficile conciliare il mio stato d’animo con quello che indosso, mi sento sempre a disagio sui tacchi, anche non molto alti, non so truccarmi bene e non so cosa va di moda e cosa no, io cerco sempre il comodo e soprattutto il poco vistoso.

E non è una questione di peso perchè ci sono donne in carne che sono molto eleganti. Penso che sia una cosa innata e io, ci sono nata senza, questo è certo.

Tutta questa premessa per trattare un argomento molto più leggero del solito, tanto per stemperare la situazione…

Fino ad oggi l’unica cosa su cui mi sentivo a mio agio era la mia auto, la mia robusta e datata W Golf. Da qualche giorno sono sfasata anche sul quel fronte, da quando l’ho abbandonata in autosalone e me ne sono andata con un’altra, di marca diversa, che non è nuova ma che per me è un salto di qualità digeribile a fatica. Non l’ho scelta io ma se da un lato è stato amore a prima vista anche per me, dall’altro ho capito subito che sarebbe stato un matrimonio che non oso definire quasi assurdo. Troppa eleganza, troppa silenziosità, troppa morbidezza, troppi bottoncini da schiacciare in ogni anfratto, troppa comodità, troppo lusso insomma, per una pezzente come me.

Era un cambiamento necessario perchè avevamo bisogno di un bagagliaio più capiente e ci è capitata un’occasione, per una serie di fortunati eventi, difficilmente ripetibile quindi l’abbiamo colta al volo ma è un salto che non mi aspettavo e io ho le gambe corte…

Non è che non sono contenta eh, anzi, ci mancherebbe. Sono solo un po’ frastornata e mi ci vorrà un po’ di tempo per abituarmi, più all’accoppiata me e lei che alla macchina in se stessa perchè è un tale piacere guidarla che mi pare un sogno.

La cosa più strana è il freno a mano, che a mano non è più, e ci rido su da sola quando mi fermo e lo cero invano; senza contare la grassa e grossa sbaccanata che mi sono fatta quando ho tentato inutilmente per una decina di minuti di spegnere i fanali dopo aver tolto la chiave di accensione, salvo poi rendermi conto che si spengono da soli, a tempo, come la luce di cortesia. Si vede che non sono abituata a certe finezze… si vede proprio. Magari è il caso che mi metta a studiare un po’ il manuale d’uso…

Del resto, quando si stringe sempre la cinghia su tutto si può anche risparmiare e permettersi di acquistare un’auto, usata si, ma pur sempre una gran macchina, soprattutto economica in quanto a consumo e molto sicura, no?

Mi pare quasi di dovermi giustificare, e che cavolo, son proprio fatta male…

W la mia macchina e viva me, alla faccia di chi criticherà!!!

Annunci