Tag

, , , , , , , ,

Oggi sono delusa, molto, tristemente delusa per una serie di circostanze per le quali sono stata tagliata fuori da un progetto di volontariato a cui tenevo particolarmente. Non potendo seguirlo in prima persona come gli scorsi anni. avevo a suo tempo assicurato il mio sostegno dietro le quinte ma non è arrivata alcuna richiesta, non hanno avuto alcun bisogno di me e questo, se da un lato mi ha fatto ricordare che nessuno è indispensabile, dall’altro mi ha costretta a rimarcare alcune considerazioni personali riguardo alla solita, vecchia e ritrita questione dell’amicizia.

Io avrei agito diversamente, avrei magari mandato qualche aggiornamento e qualche notizia ogni tanto; io avrei cercato di coinvolgere tutti in qualche modo, ognuno per quanto fosse nelle sue disponibilità.

Io non gli avrei mandato candidamente l’invito a presenziare alla chiusura del progetto come se fosse la cosa più normale del mondo, ( a dire il vero non mi hanno invitata, hanno pubblicato l’evento su FB e l’ho visto in bacheca ed è, forse forse, ancora peggio).

Io avrei fatto questo, io avrei fatto quello…

IO.

Ma io sono troppo… io! Non tratterei mai nessuno in un modo che a me parrebbe sgarbato.

E poi mi dico: – magari potevi interessarti di più, chiedere più spesso a che punto stavano e poi… -.

E poi stavolta non me la voglio prendere questa colpa.

Se non mi hanno voluta han perso qualcosa, senza dubbio, qualcosa che non avranno più.

Ho perso anche io qualcosa, senza dubbio ma così è, non c’è altro da aggiungere se non che non siamo mai definitivi, siamo sempre in prova, in svariate situazioni, dal lavoro all’amore e tutto quel che sta in mezzo e i periodi di prova, si sa, prima o poi finiscono.

Vuol dire che ne inizierà uno nuovo… speriamo.

images

Annunci